Colorare la casa: e voi osate?


Punto fondamentale di partenza per tutto è: il pavimento!! com’è? di che materiale? che colore?

Da qui dovete partire per poter decidere in tranquillità che aspetto dare alla vostra casa.

Sia che dobbiate riarredare casa, oppure che vogliate darle nuova vita, oppure che partiate da zero credo che il pavimento sia assolutamente fondamentale.

Potrebbe suonare strano, ma vi garantisco che ogni pavimento ha il proprio carattere!

Ovviamente se avete intenzione di cambiare anche il pavimento o se proprio non c’è il lavoro si semplifica notevolmente! O meglio, ne dovrete sempre assolutamente tenere conto, ma non sarete vincolati da qualcosa di presente, potendo scegliere quello che meglio si sposerà con i vostri gusti.

Vi propongo un paio di palette per spiegarvi il concetto. La scelta dei colori che usate DEVE armonizzarsi con il pavimento!!

esempio palette con pavimento in cotto

esempio palette con pavimento in legno

A questo punto avete due opzioni secondo me: creare un ambiente abbastanza neutro, dove avrete solo degli accenti di colore oppure puntare tutto su un colore e niente timidezza!

La prima opzione vi permette di cambiare con molta più facilità. è la soluzione più facile, con meno possibilità di errori ed un risultato magari meno eclatante, ma sicuramente elegante. Il punto di partenza sono gli arredi “fissi”, che secondo me vi conviene scegliere di colori neutri. Quindi no alla cucina rossa, o verde, ma si ad una cucina bianca, nera, grigia, tortora e tutti quei toni neutri che si sposano bene con un’infinità di colori. Vi direte: si ma che noia! e il colore dov’è?! Il colore saranno gli accenti. Sgabelli colorati, accessori colorati, tovaglie e stoviglie… tutto quello insomma che completa l’atmosfera ma che potete cambiare con più facilità. Stesso discorso per tutti gli ambienti. Divano neutro e cuscini colorati, madia neutra ma con inserti colorati, e così via. Inoltre potete giocare con le pareti. Questa soluzione vi permette di colorare una o più pareti (ovviamente non tutte!!!!) con colori più o meno intensi! Banditi però i colori insulsi. Si invece a tutti quei colori che possono aggiungere carattere!

Il bello è che se vi stufate basterà una mano di vernice, ed una piccola spesa per cambiare pochi semplici elementi. L’armonia qui secondo me non la trovate inserendo un solo colore, ma almeno due-tre bilanciati bene insieme. Attenzione alla scelta però!

Una cosa che penso dobbiate sempre tenere in mente è: non esagerate col colore! non fatevi prendere la mano una volta iniziato! rischiate un pasticcio!!

Ecco qualche immagine di esempio….

ambienti con solo accenti di colore

poco colore2

La soluzione due è invece quella per gli impavidi. Qui il colore è il protagonista assoluto. Nessuna via di mezzo è ammessa. Dovete essere assolutamente innamorati di un colore e partire già sicuri che non vi stuferete dopo un anno.

Qui i veri maestri ottengono risultati magnifici con il tono su tono. Pareti, tappezzeria, mobili fissi tutto nella stessa sfumatura, con eventualmente qualche dettaglio in un tono diverso.

Massima attenzione in questo caso alle sfumature di colore. Se scegliete che so il verde menta, state attenti agli elementi che inserite. Se facendo shopping vedete un vaso celestino, che magari visto da solo vi sembra simile sappiate che il rischio di toppare è dietro l’angolo! è necessaria una coerenza assoluta per far si che l’ambiente sia in armonia; il valico tra perfezione e risultato pacchiano gioca su un filo veramente sottile!

Anche qui vi propongo qualche immagine….

ambienti dove il colore è il vero protagonista

Ovviamente questo post è uno spunto, dei piccoli consigli che dovrete però verificare di volta in volta, perché ovviamente ogni ambiente differisce da tutti gli altri!

Allora, quale vi ispira di più? State sperimentando? Volete osare ma avete paura? Raccontatemi le vostre stanze!!

Leave a Comment